AMARCORD – Gli anni dal 1946 al 1955

vico
marzo 23, 2016

Con la fine dei terribili anni del secondo conflitto mondiale la vita, anche se molto faticosamente, riprese a scorrere regolarmente in ogni angolo del nostro paese, anche a Vico Equense. La gente aveva ritrovato la voglia di vivere e voleva a tutti i costi lasciarsi dietro gli anni bui e le terribili sofferenze patite nei cinque anni di guerra. In particolare i giovani sentivano forte il desiderio di una vita normale, nella quale il gioco del calcio doveva occupare un ruolo importante, e appunto grazie allo stimolo di questi ragazzi che avevano ripreso a scontrarsi in interminabili partite sul piazzale di mmiez a Dommene e grazie alla passione dell’avvocato Antonio Migliaccio, di suo fratello Angelo, del generale Antonio Monaco e di don Arturo Frevola fu nuovamente costituita la squadra di calcio. In un primo momento la responsabilità di presidente toccò ad Angelo Migliaccio e successivamente al fratello avvocato Antonio, che vollero iscrivere la squadra al campionato zonale di IIa Categoria della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Il terreno di gioco era sempre quello del piazzale vicino alla Chiesa dei S.S. Ciro e Giovanni, anche se forte si manifestava l’esigenza di dotare la cittadina di un nuovo e regolamentare terreno di gioco. Era desiderio di tutti allora che il campo fosse costruito in Via Fontanelle, nella località conosciuta come ”sopra la Grotta”, un desiderio che purtroppo non è stato esaudito. Tra le fotografie che pubblichiamo una è quella della squadra del 1947, allineata sul campo di S. Ciro, in un caldo pomeriggio di maggio, per l’incontro di campionato contro il Capri, vinto per 2 a 1, con reti dell’ala sinistra Giulio Marcantonio e del terzino di fascia Giuseppe Vanacore, che aveva anticipato i moderni schemi di gioco con i difensori impegnati più ad attaccare che a difendere staticamente la posizione. Nella stessa fotografia sono riconoscibili, partendo da sinistra verso destra, il capitano Pasquale Cioffi (l’avvocato), un forte centromediano, Giuseppe Vanacore, Pasquale Di Palma (Pasqualino il vigile urbano), un’ala destra ficcante e molto tecnica, Giulio Marcantonio, potente ala sinistra dal tiro micidiale, la saracinesca vicana Ciro Cartoncino, un portiere insuperabile che faceva dannare gli attaccanti avversari per le sue prodezze tra i pali, una vera sicurezza, al suo fianco Ernesto Paolillo di Castellammare di Stabia e due giocatori sorrentini, di cui non siamo riusciti a sapere i nomi. Nell’altra foto del 1946 sono riconoscibili il portiere Antonio Del Gaudio, Ciro Acone (il dottore) e Pasquale Cioffi (l’avvocato). Tra i più forti giocatori che Vico Equense ebbe tra gli anni 1940-1950 annoveriamo certamente Salvatore Sorrentino (Pappuzzo), un terzino che aveva una potenza fisica dirompente e una buona tecnica individuale, tanto da essere chiamato anche da società di categoria superiore. La nuova società, tra alti e bassi, continuò la sua attività fino al 1955, quando si sciolse per mancanza di mezzi finanziari e per le vistose irregolarità del campo di gioco. Per molti anni però, su quel difficile terreno, ridotto ormai ad una pietraia, tantissimi ragazzi di Vico Equense hanno tirato i primi calci, avvicinandosi a questo gioco che è certamente tra i più belli al mondo. La passione per il calcio a Vico Equense non era per niente morta, tanto è vero che nel 1959 don Giovanni Ascione, il mitico frate francescano, da tutti conosciuto come ”Padre Giovanni”, con pochi amici, Guglielmo Rossi, Giuseppe Vanacore, Giovanni Carrano, Liborio Giannico, Oreste Carrano, Mariano Sorrentino, Vittorio e Antonio Guida fondarono una nuova società, l’Acli Aequa.

Tratto dal libro ”La Storia del calcio a Vico Equense”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Food Safety Consulting

Vicart

Cerasè

12046816_1027605490612624_2154953160314171886_n[1] FRANCESCO RUOCCO HA FIRMATO OTTOBRE 8, 2015 Il Real Città di Vico Equense Calcio 1958 comunica di aver tesserato il centrocampista Francesco Ruocco, classe 1982, proveniente dal Pro Terzigno con cui ha giocato l’ultima stagione in Prima Categoria. Il calciatore si unirà al gruppo già dal prossimo allenamento e sarà disponibile per la prima giornata di campionato che si terrà sabato o Read More… 3922455488_96c9060d82_o QUID INCURRERET APRILE 11, 2014 Voluptate illum dolore Voluptate illum dolore ita ipsum, quid deserunt singulis, labore admodum ita multos malis ea nam nam tamen fore amet. Vidisse quid incurreret ut ut possumus transferrem si ita labore dolor si appellat, aut dolore doctrina. Commodo dolor esse in magna, a a multos senserit nam si aliqua iis multos, appellat elit senserit Read More… 3919663377_97f76ae909_o QUID DESERUNT APRILE 11, 2014 Voluptate illum dolore Voluptate illum dolore ita ipsum, quid deserunt singulis, labore admodum ita multos malis ea nam nam tamen fore amet. Vidisse quid incurreret ut ut possumus transferrem si ita labore dolor si appellat, aut dolore doctrina. Commodo dolor esse in magna, a a multos senserit nam si aliqua iis multos, appellat elit senserit Read More… View All Search here … Search Food Safety Consulting Food Safety Consulting Vicart Vicart Cerasè Cerasè Moon Valley Moon Valley

Le Axidie

Lineservice s.r.l.

AGA Costruzioni

Skipper Sport Euforie

Pizzeria Da Franco

Wembley Bar

Alimentari Miccio

Peter Pan[1]

Vige Costruzioni

Andrea Boutique

Acqua & Sapone

Ristorante Mustafà

Cherry Light